THE FALL SESSION

Mi sono finto ubriaco
per vivere un po’ di più;
mi sono ubriacato poi davvero
per dimenticarmi di aver vissuto troppo.
Forse non tornerò a casa
stanotte, o questa mattina;
perchè l’anima
è rimasta dell’inchiostro di coloro
a cui ho voluto bene
come la notte.
E non si perderanno
nei fumi dell’alcool
come i miei discorsi d’amore
da pieno.
Vivo così ogni tanto
e mi dimentico spesso di vivere
per non morire ogni giorno a venire,
così, fra un bicchiere, una poesia su un tovagliolo,
e sigarette scroccate
per conoscere qualche altro animale notturno,
ho provato a regalare nell’arte
un po’ di eternità
che non conosce il tempo
di dire ‘ti amo’
prima che sia l’alba.
Perché se non fosse
per coloro con cui ho cantato
in macchina di notte,
per chi si svegliava poi
per andare a lavorare o aspettarmi
per me, se non fosse per chi
ha sopportato le mie manie
non berrei quest’altro bicchiere
in onore di chi ha vissuto
fino all’alba con me.

– Räd

tratto da “DIE YOUNG – SANGUE E POESIA” (2018)

#FreeThePoetry

– tutti i diriti riservati, ogni contenuno è depositato su Patamu, n.64459

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: