“I testi lasciano intravedere  l’ animo “incandescente” di un giovane che vuole  esplorare il mondo, che riflette sui propri percorsi, si interroga sull’altro, sulla vita di relazione.
Il risultato è talvolta più persuasivo, talvolta lascia spazio ad una maggiore sobrietà, una limitazione delle ridondanze, sì da lasciare al lettore, alla sua sensibilità e al suo immaginario, la possibilità di “integrare” il testo, attraverso fughe e percorsi che il testo suggerisce”

– Michele Gangale, professore e ricercatore

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑